Nascita e morte di un sogno

Su sollecitazione di colleghi, amici, parenti, dipendenti e volontari, ho ceduto alla loro richiesta al fine di offrire a tutti la possibilità di esprimersi liberamente, creando per mio conto un sito Internet dove tutti potranno leggere i loro pensieri. Un nuovo mezzo di comunicazione, un luogo virtuale di incontro e confronto, un nuovo punto di riferimento. Spero che questa iniziativa sia apprezzata da voi tutti incontrando le vostre esigenze. Fin d'ora vi ringrazio per la collaborazione e i vostri contributi.

Iniziamo con un pensiero di Walt Disney: “L’unico modo per iniziare a fare qualcosa è smettere di parlare e iniziare a fare”.
Il giornalino La Voce è stato ideato, fondato e realizzato dagli Ospiti di Casa Verdi a partire dal 1999. All’inizio era povero con pochi fogli e ciclostilato. Ho iniziato con la signora Steiner e la signora Cernitori che ora ci assiste dal cielo, con un entusiasmo alle stelle.

La finalità era di impegnare intellettualmente ed umanamente gli anziani musicisti, e dare a noi la possibilità di fare qualche cosa di utile e bello. L’idea era buonissima, la passione era al massimo, e per molto tempo si è svolto tutto con grande gioia, grande determinazione, grande impegno. Pensate a quanta fatica il dover far scrivere a delle persone che da molto non prendevano in mano una penna e stare al fianco degli ammalati trascrivendo il loro pensiero, rispolverare i ricordi del passato e le emozioni di un tempo!  Quasi ottantenne mi sono messa ad imparare ad usare il computer, a spillare e fotocopiare tutto; solo grazie a questo è stato possibile coinvolgere “non senza difficoltà” gli anziani per dare loro “voce”.

Da poche copie, in dieci anni di costante impegno, siamo arrivati ad una tiratura di 1.250 per il gradimento riscontrato e per far fronte alle numerose richieste. Questo impegno ci ha ringiovanito di tanti, tanti e tanti anni, caricandoci di quell'entusiasmo che solo da giovani si prova. A nostra insaputa è stato registrato come direttore responsabile una persona estranea alla Redazione del giornalino La Voce e per questo abbiamo deciso di sospendere la pubblicazione. Sollecitati da parenti e amici abbiamo deciso di riprendere in autonomia e in piena libertà solo con le nostre forze e a nostre spese questa nuova iniziativa. Anche se stiamo vivendo un periodo difficile, per le varie vicende che hanno coinvolto la nostra Casa, speriamo di contribuire a migliorare e cambiare la pesante situazione. La nuova Redazione confida nella collaborazione di tutte quelle persone che ci hanno sostenuto e compreso.

Questa iniziativa rappresenta un punto di riferimento e di libertà per tutti, anche per coloro che la pensano diversamente.

Stefania Sina

Per scaricare la versione pdf di "VA PENSIERO" N. 18 - agosto 2018, la Voce libera dei musicisti di Casa Verdi"
"cliccate" sulla testata sottostante

Numeri precedenti:
Va pensiero N. 1 - dicembre 2011
Va pensiero N. 2 - marzo 2012
Va pensiero n. 3 - giugno 2012

Va pensiero n.4 - ottobre 2012
Va pensiero n. 5 - gennaio 2013
Va pensiero n. 6 - maggio 2013
Va pensiero n. 7 - novembre 2013
Va pensiero n. 8 - febbraio 2014
Va pensiero n. 9 - febbraio 2014
Va pensiero n. 10 - novembre 2014
Va pensiero n. 11 - marzo 2015
Va pensiero n. 12 - ottobre 2015

Va pensiero n. 13 - aprile 2016
Va pensiero n. 14 - settembre 2016
Va pensiero n. 15 - marzo 2017
Va pensiero n.16 - ottobre 2017
Va pensiero n. 17 - marzo 2018